Pasolini (poesie), Pier Paolo Pasolini

Poesia del giorno – 23 luglio 2022

Supplica a mia madre È difficile dire con parole di figliociò a cui nel cuore ben poco assomiglio. Tu sei la sola al mondo che sa, del mio cuore,ciò che è stato sempre, prima d’ogni altro amore. Per questo devo dirti ciò ch’è orrendo conoscere:è dentro la tua grazia che nasce la mia angoscia. Sei… Continua a leggere Poesia del giorno – 23 luglio 2022

Pubblicità
Amelia Rosselli, Pillole di poesia, Rosselli (pillole di poesia)

Pillole di poesia: “Le poesie” di Amelia Rosselli

Amelia Rosselli è una poetessa che, purtroppo, non rientra tra gli autori consacrati nel canone letterario, nonostante la sua voce sia una delle più incisive della poesia del Novecento. Sicuramente ciò che la distingue, al di là dei temi toccati, è la lingua. Infatti è portatrice di una triplice coscienza linguistica, culturale e letteraria per… Continua a leggere Pillole di poesia: “Le poesie” di Amelia Rosselli

Casuscelli (pillole di poesia), Francesco Casuscelli, Pillole di poesia

Pillole di poesia: “Sospensioni Molecolari” di Francesco Casuscelli.

Oggi parliamo di poesia contemporanea e, in modo particolare, della breve ma intensa raccolta di Francesco Casuscelli, „Sospensioni molecolari“, titolo da cui appare subito chiaro il riferimento alla chimica, nel cui settore l’autore è ricercatore. Pubblicato nel 2017, il canto poetico di Casuscelli è un invito a sintonizzarsi con l‘anima del mondo, quella sfrangiata dalle… Continua a leggere Pillole di poesia: “Sospensioni Molecolari” di Francesco Casuscelli.

Gabriele Galloni, Galloni (poesie)

Poesia del giorno – 11 Febbraio 2021

Può capitare che i morti si filmino a vicenda; che blocchino più volte il video per capire se la pelle del compagno è la loro stessa pelle. In quelle pause - tutte, dissepolte - le stelle mobili del sottosuolo. Gabriele Galloni, In che luce cadranno.

Destino (citazioni), Matteo Maxia, Maxia (poesie), Nulla (citazioni), spazio (citazioni)

Poesia del giorno – 14 Gennaio 2021

E-steso al sole Sentire,quel protendersi all’ascoltoche travalica il meato...Accade spesso inaspettato, quando Indra si fa spaziotra le maglie della rete.Negli inciampi del destino,se hai da apprendere e insegnare, anche quando crediche un incontro sia casuale.Se riesci a far tacereil tuo grande ingannatoree compenetri il diversocon il campo toroidale.A me succedese trascendo a frattale delle stelle,… Continua a leggere Poesia del giorno – 14 Gennaio 2021

Crinò (poesie), Crinò (prefazioni), Crinò (recnesioni), Matteo Maxia, Maxia (prefazioni), Maxia (recensione), Recensioni, Roberto Crinò

Un nuovo senso della parola poetica: “Il monile di Ashtart” di Matteo Maxia e Roberto Crinò (prefazione di Maresa Schembri).

La Poesia è mettere in parole quello che, a rigore, non può essere messo in parole, quello che non ha nemmeno “forma di parole”.  Così, nel suo Ultimo paradosso, Asor Rosa racchiude efficacemente il senso più intimo del valore della poesia, ossia quello di riuscire a rendere umano, attraverso la resa verbale, ciò che l’umano trascende, quello… Continua a leggere Un nuovo senso della parola poetica: “Il monile di Ashtart” di Matteo Maxia e Roberto Crinò (prefazione di Maresa Schembri).

Eugenio Montale, Montale (poesie)

Poesia del giorno – 17 Dicembre 2020

*** Ecco il segno; s'innerva sul muro che s'indora: un frastaglio di palma bruciato dai barbagli dell'aurora. Il passo che proviene dalla serra sì lieve, non è felpato dalla neve, è ancora tua vita, sangue nelle mie vene. Eugenio Montale, Mottetti.

lettura, Matteo Maxia, Maxia (recensione), Recensioni

La poesia che seduce. Al bivio del tempo di Matteo Maxia (recensione di Maresa Schembri).

          A volte capita, e sono casi rarissimi, che un’intelligenza arguta e raffinata si sposi con una pregiata sensibilità. Quando questo avviene, genera un campo energetico fortissimo, atto a scalfire la superficie dell’essere per approdare ai suoi stati più profondi. Così nasce Al bivio del tempo, ricercata raccolta poetica di Matteo… Continua a leggere La poesia che seduce. Al bivio del tempo di Matteo Maxia (recensione di Maresa Schembri).