Rassegna

Ci ha lasciato Piero Angela, l’attentato di Samal Rushdie, e altre storie librose di questa grigia settimana

Una settimana di letture #45 Federica Breimaier Foto di cottonbro: Non è stata una settimana facile per il mondo della cultura. Proprio mentre scrivo questa rassegna, mi raggiunge la notizia della morte di Piero Angela, volto noto della divulgazione scientifica, diventato celebre grazie al suo Quark: uno dei molti programmi con cui riuscì ad entrare nelle… Continua a leggere Ci ha lasciato Piero Angela, l’attentato di Samal Rushdie, e altre storie librose di questa grigia settimana

Matteo Maxia, Maxia (poesie)

Poesia del giorno – 8 gennaio 2022

L'abito nudo dell'abitudine Stelle cadentinelle notti che non si avveranoperché tu non hai espressoil desiderio di esserci.Stelle scadentisu questa volta di cellophane,luce adagiataal ricordo di soli ormai spenti.Stelle filantitra le maschere scialbecom'è costume a carnevalequando il resto dei giorninon c'è aria di festa. R. Crinò, M. Maxia, Il monile di Ashtart.

Destino (citazioni), Matteo Maxia, Maxia (poesie), Nulla (citazioni), spazio (citazioni)

Poesia del giorno – 14 Gennaio 2021

E-steso al sole Sentire,quel protendersi all’ascoltoche travalica il meato...Accade spesso inaspettato, quando Indra si fa spaziotra le maglie della rete.Negli inciampi del destino,se hai da apprendere e insegnare, anche quando crediche un incontro sia casuale.Se riesci a far tacereil tuo grande ingannatoree compenetri il diversocon il campo toroidale.A me succedese trascendo a frattale delle stelle,… Continua a leggere Poesia del giorno – 14 Gennaio 2021

Crinò (poesie), Crinò (prefazioni), Crinò (recnesioni), Matteo Maxia, Maxia (prefazioni), Maxia (recensione), Recensioni, Roberto Crinò

Un nuovo senso della parola poetica: “Il monile di Ashtart” di Matteo Maxia e Roberto Crinò (prefazione di Maresa Schembri).

La Poesia è mettere in parole quello che, a rigore, non può essere messo in parole, quello che non ha nemmeno “forma di parole”.  Così, nel suo Ultimo paradosso, Asor Rosa racchiude efficacemente il senso più intimo del valore della poesia, ossia quello di riuscire a rendere umano, attraverso la resa verbale, ciò che l’umano trascende, quello… Continua a leggere Un nuovo senso della parola poetica: “Il monile di Ashtart” di Matteo Maxia e Roberto Crinò (prefazione di Maresa Schembri).

lettura, Matteo Maxia, Maxia (poesie)

Poesia del giorno – 16 Maggio 2020

Rotte Ho atteso lo slancio del vento per cospargermi a velo sul moto alterno delle tue dune al confine. Qui, dove ogni scelta è deserta, lo scrigno si offre in dono alla geografia inviolata di ogni approdo fortuito. Mi riscopro messaggero del tempo, un granello di sabbia nella clessidra incerta in cui ti scorro dentro.… Continua a leggere Poesia del giorno – 16 Maggio 2020

lettura, Matteo Maxia, Maxia (poesie)

Poesia del giorno – 27 Ottobre 2019

Abbracci Trenta secondi, da rubare spesso a tutto il nulla che ruba la vita. Trenta secondi di abbandono, senza cronometri né pretesti per imprimere l'eterno. Menti a contatto per guardarsi dentro, calici di cuore danzanti, brindisi all'ossitocina, tripudio della scambievolezza. Barriere eluse, suggello all'indefinito o al perdono, carta d'imbarco che trascende ogni approdo. Come gli… Continua a leggere Poesia del giorno – 27 Ottobre 2019

lettura, Matteo Maxia, Maxia (poesie)

Poesia del giorno – 15 Agosto 2019

Il momento presente (l'eterno assente)   Me ne sto qui disteso, in questo tratto di foglio in cui la vita mi (de)scrive. Un cielo terso d'inchiostro, un sole d'acciaio in punta di penna. Come un obelisco che adombra il passato e acceca il futuro per celebrare l'eterno.   Matteo Maxia, Al bivio del tempo, Ed. Ensemble, p.… Continua a leggere Poesia del giorno – 15 Agosto 2019

lettura, Matteo Maxia, Maxia (recensione), Recensioni

La poesia che seduce. Al bivio del tempo di Matteo Maxia (recensione di Maresa Schembri).

          A volte capita, e sono casi rarissimi, che un’intelligenza arguta e raffinata si sposi con una pregiata sensibilità. Quando questo avviene, genera un campo energetico fortissimo, atto a scalfire la superficie dell’essere per approdare ai suoi stati più profondi. Così nasce Al bivio del tempo, ricercata raccolta poetica di Matteo… Continua a leggere La poesia che seduce. Al bivio del tempo di Matteo Maxia (recensione di Maresa Schembri).

lettura, Matteo Maxia, Maxia (poesie)

Poesia del giorno – 11 maggio 2019

Alba nuova   Nella mia notte senza fine  confido ancora in queste pupille refrattarie. Troppo avvezze ad aguzzare il buio, si fanno imbuto in cerca di aneliti fiochi, per ravvivarmi l'iride e travasarmi la vita. Vagano arrese, tra barlumi di un tempo illusorio e tremolii sospesi di soli mai spenti. Catturano infine questa falce di… Continua a leggere Poesia del giorno – 11 maggio 2019