Cesare Pavese, Notte (citazioni), Pavese (poesie)

Poesia del giorno – 11 dicembre 2021

L'amico che dorme Che diremo stanotte all’amico che dorme?La parola più tenue ci sale alle labbradalla pena più atroce.Guarderemo l’amico,le sue inutili labbra che non dicono nulla, parleremo sommesso.La notte avrà il voltodell’antico dolore che riemerge ogni seraimpassibile e vivo.Il remoto silenzio soffrirà come un’anima, muto, nel buio.Parleremo alla notte che fiata sommessa.Udiremo gli istanti stillare… Continua a leggere Poesia del giorno – 11 dicembre 2021

Rassegna

UN ANTIDOTO AL BLA-BLA-BLA? LA VERA LETTERATURA e altre storie di questa settimana

Una settimana di letture #10Federica Breimaier & Vittorio Panicara La settimana si è aperta con i risultati deludenti del G20 sui cambiamenti climatici ed è proseguita a Glasgow con la conferenza delle Nazioni Unite (COP 26) sullo stesso tema. Solo un bla-bla-bla, come sostiene Greta Thunberg? Forse sì, forse no. Fra tanta incertezza qualcosa di sicuro… Continua a leggere UN ANTIDOTO AL BLA-BLA-BLA? LA VERA LETTERATURA e altre storie di questa settimana

Cesare Pavese, dolore (citazioni), Pavese (poesie)

Poesia del giorno – 4 novembre 2021

O Titano fallitosenza rupe e catena,senza pure l'enorme grandezzadel dolore del mondo,non sconvolgerti più.Nella folla che passa,o fantoccio da ridere,piega il capo e scompari.Ma non muovere più, non fiatare,accasciati per sempredentro il gorgo più buio.Chè, passando lontano,un'altr'ombra gigantenon ti riaccenda in pettole tue stelle tremanti. Cesare Pavese, Le poesie.

Cesare Pavese, lettura, Pavese (citazioni)

Citazione del giorno – 20 giugno 2019

Leggendo non cerchiamo idee nuove, ma pensieri già da noi pensati, che acquistano sulla pagina un suggello di conferma. Ci colpiscono degli altri le parole che risuonano in una zona già nostra, che già viviamo, e facendola vibrare ci permettono di cogliere nuovi spunti dentro di noi.  Cesare Pavese