Briciole di filosofia

Briciole di filosofia | Talete

Premessa: che nella presentazione di questa rubrica comparisse il libro di Diogene Laerzio (qui a sinistra) dipende dal fatto che è soprattutto da esso che ho attinto le informazioni per queste briciole… Seconda Premessa: malgrado l’intenzione di occuparmi di pensatori sconosciuti, non potevo mancare di ricordare, eccezionalmente, il primo filosofo. Per trovare altri nomi noti, dovrete… Continua a leggere Briciole di filosofia | Talete

Pubblicità
Briciole di filosofia

Briciole di filosofia: la nuova rubrica di Giornate di lettura

Nasce una nuova rubrica in seno a Giornate di lettura, diretta da Gerardo Passannante e si occuperà di filosofia! Buona lettura!

curiosità

Vitalità e modernità del romanzo d’appendice

L’occasione offertami la settimana scorsa con l’anniversario della morte di Carolina Invernizio (Carolina Invernizio: “l’onesta gallina della letteratura popolare”e altre storie librose di questa settimana) mi ha smosso il frizzo per un genere di cui non mi occupavo da anni, ma che però, per la sua inavvertita vitalità, merita un momento di attenzione. Mi riferisco alla… Continua a leggere Vitalità e modernità del romanzo d’appendice

lettura, Pazzi (recensioni), Recensioni, Roberto Pazzi

L’affascinante epifania dell’irreale in «La stanza sull’acqua» di Roberto Pazzi 

di Gerardo Passannante Roberto Pazzi non ha bisogno di presentazioni. Affermatosi fin dal suo esordio narrativo nel 1985, con Cercando l’imperatore, e ora tradotto in 26 lingue, autore di romanzi storici, col tempo non ha mancato di avvicinarsi anche a problemi di attualità e spesso scottanti, servendosi di una lingua rigorosa che non penalizza però… Continua a leggere L’affascinante epifania dell’irreale in «La stanza sull’acqua» di Roberto Pazzi 

Desiati (recensioni), Mario Desiati, Recensioni

Un’occasione mancata: Spatriati di Mario Desiati

di Gerardo Passannante Mi chiedo spesso, quando mi accingo a recensire un libro, se il suo titolo sia anticipazione di quanto sto per leggere o strizzi solo l’occhio al lettore, promettendo più di quanto poi non mantenga. Così mi era capitato con Il colibrì di Veronesi (recensito in Un titolo promettente: “Il colibrì” di Sandro… Continua a leggere Un’occasione mancata: Spatriati di Mario Desiati

Radiguet (recensioni), Raymond Radiguet, Recensioni

Capolavori da (ri)leggere: Il diavolo in corpo di Raymond Radiguet

Nato a Saint-Maur-des-Fossés il 18 giugno del 1903, Raymond Radiguet studiò dapprima in un istituto locale, e quindi al liceo Charlemagne di Parigi. Troppo giovane per partecipare alla guerra mondiale, visse quegli anni come una grande vacanza, fatta di assenze scolastiche ma di grandi letture. Abbandonato lo studio per il giornalismo, si dedicò allora a… Continua a leggere Capolavori da (ri)leggere: Il diavolo in corpo di Raymond Radiguet

Storia

Giusta di gloria dispensiera è morte

Gorbačëv – seconda parte Prima parte: Michail Gorbačëv: l’ultimo visionario del ventesimo secolo      Con l’adozione della Perestroika, Gorbačëv si propose di coniugare i vantaggi del collettivismo con la tutela degli interessi individuali, e favorire l’iniziativa privata. Non era sua intenzione traghettare l’URSS verso il capitalismo occidentale, ma condurla progressivamente verso un’economia di mercato.… Continua a leggere Giusta di gloria dispensiera è morte

Storia

Giusta di gloria dispensiera è morte

Gorbačëv – seconda parte Prima parte: Michail Gorbačëv: l’ultimo visionario del ventesimo secolo      Con l’adozione della Perestroika, Gorbačëv si propose di coniugare i vantaggi del collettivismo con la tutela degli interessi individuali, e favorire l’iniziativa privata. Non era sua intenzione traghettare l’URSS verso il capitalismo occidentale, ma condurla progressivamente verso un’economia di mercato.… Continua a leggere Giusta di gloria dispensiera è morte

I profili, Storia

Michail Gorbačëv: l’ultimo visionario del ventesimo secolo 

     La recente scomparsa di Michail Gorbačëv ha riproposto una considerazione della sua figura, già in parte storicizzata, ma con cui occorrerà ancora confrontarsi, per una valutazione che non si limiti allo stato attuale della Russia, ma consideri anche l’alternanza delle umane sorti. Ma quale che sarà il giudizio che i posteri emetteranno, è indubbio che… Continua a leggere Michail Gorbačëv: l’ultimo visionario del ventesimo secolo 

lettura, Recensioni

Utopia e rivoluzione (russa)

di Gerardo Passannante Photo by roberta errani on Unsplash      Per il loro connaturato soggettivismo, raramente i poeti sono cantori dell’avvenire dei popoli. Vi si trovano a volte coinvolti dalle circostanze, oppure dall’abbaglio di risolvere il disagio intimo in una causa pubblica. Ma quasi sempre la loro adesione, fondata su un equivoco, sfocia nel disincanto: dal momento che i… Continua a leggere Utopia e rivoluzione (russa)