Rassegna

Quando la Storia fa capolino nelle nostre vite, Gorbačëv, le proustiane intermittenze del cuore, e la parola pura di Mallarmé

Una settimana di letture #49
Federica Breimaier

Che strana settimana è stata questa; pensavamo di essercela lasciata alle spalle, quando all’improvviso la Storia ha fatto irruzione nelle nostre vite, annunciandoci la scomparsa della sovrana più longeva del Regno Unito. Non posso esser certo io, qui, a tirare le somme dell’operato della Regina Elisabetta; tuttavia, non ho potuto far a meno di notare come, a pochi giorni dalla sua morte, l’opinione intorno alla sua figura si sia subito polarizzata: da un lato chi la osanna quale romantica raffigurazione del potere monarchico per eccellenza, dall’altro chi guarda con sdegno alla celebrazione di una regina simbolo del colonialismo e della schiavitù. Beh, ma allora è vero che la realtà sta nel mezzo? No. Direi piuttosto che la realtà sta nella storicizzazione, e nel guardare entrambe le facce della medaglia, senza nascondere nulla sotto il tappeto, riconoscendo il valore iconico di una sovrana che ha saputo unire il proprio regno, senza per questo dimenticare gli errori commessi (che si tratti di colonialismo, della tragica fine di Diana o, ancora, delle accuse di razzismo rivolte alla corona da Meghan Markle). A questo proposito, vi consiglio di dare un’occhiata a La complessa eredità storica di Elisabetta II , un articolo del Il Post dedicato al rapporto della regina con il Commonwealth e alla gestione dei rapporti familiari.

clicca qui per rivedere la diretta dedicata a Sodoma e Gomorra

Ma passiamo ora alle novità dedicate ai libri. Domenica scorsa si è tenuta la settima diretta del nostro gruppo di lettura Proust ritrovato dedicata alla prima metà del quarto volume della Ricerca: Sodoma e Gomorra. La potete rivedere cliccando sull’immagine qui a fianco.
Martedì è invece uscito Michail Gorbačëv: l’ultimo visionario del ventesimo secolo, la prima parte di un articolo in cui Gerardo ripercorre la politica dell’ultimo segretario del partito comunista sovietico, evidenziando luci e ombre della sua figura. La seconda e ultima parte uscirà il prossimo martedì.
Infine, venerdì scorso, è apparso qui sul blog Moriva oggi nel 1898 Stéphane Mallarmé, il poeta maledetto della parola pura, che ha toccato le tappe fondamentali della vita e le peculiarità dello stile poetico dell’autore francese.

Questi sono i tre approfondimenti proposti, ma vediamo anche le altre novità.

✍️ QUI SUL BLOG

Nel corso della settimana, accanto agli articoli menzionati nell’introduzione, abbiamo pubblicato:

📷 SU INSTAGRAM

Clicca sulla foto per leggere il post

Per la rubrica Vi leggo una poesia Maresa ha pubblicato un reel con la lettura di „Lungomare“ di Eugenio Montale, che potete riascoltare cliccando qui. Inoltre è uscito un post dedicato a Anna Grigor’evna Dostoevskaja, che potete leggere cliccando sulla foto qui accanto.

📚 Curiosità dall’internet

Come sempre ecco una lista di articoli che questa settimana hanno attirato la nostra attenzione:

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...