Magda Szabó, Pillole di narrativa, Szabò (pillole di narrativa)

Pillole di narrativa: “La porta” di Magda Szabò.

Due donne, Magda ed Emerenc, padroneggiano le pagine di questo bel romanzo della scrittrice ungherese Szabò, La porta, pubblicato nel 1987. Due donne legate da un rapporto molto conflittuale fatto di rotture e difficili riconciliazioni: la narratrice, Magda, una colta scrittrice di successo, che fatica a comprendere il rigido moralismo di Emerenc; quest’ultima, invece, appartiene ad un retroterra contadino che si esplica nello spirito di sacrificio e nel duro lavoro. Un alone di mistero aleggia sull’esistenza di Emerenc e sulla sua casa, con quella porta che nessuno può varcare e che rappresenta l’accesso al suo mondo più intimo e segreto. Eppure, nonostante l’appartenenza delle due donne a mondi apparentemente distanti e non comunicabili, Emerenc riuscirà a stabilire un rapporto empatico con Magda spezzando quello strato di ghiaccio superficiale sotto al quale brucia un fuoco d’amore vivo. Oltrepassare quella porta e, dunque, entrare nella vita di Emerenc, rappresenterà per Magda, e forse per tutti i lettori, un avvenimento traumatico che causerà profonde ripercussioni nel rapporto tra le due donne, sollevando questioni relative alla fiducia, al perdono ed al tradimento. Ma ciò che forse conta di più in questa toccante vicenda è il peso del passato, è il segno che gli eventi vissuti lasciano nell’animo umano quasi fossero dei marchi indelebili incisi con il fuoco e che, inevitabilmente, vanno a influenzare, nel bene e nel male, gli atteggiamenti, le abitudini, il modo di rapportarsi alle altre persone. Dal rischio che si ripeta nel presente o nel futuro ciò che è accaduto nel passato, Emerenc si difende sbarrando la famosa, simbolica, metaforica, quasi mitologica porta.

Un romanzo toccante, di grande delicatezza che si sviluppa in un crescendo di intimità e verità dolorose. Una significativa prova narrativa di una scrittrice che ha saputo dare consistenza ad una storia fatta di condivisione, solitudine, amore, dolcezza, parole dosate ed essenziali, dialoghi pungenti, rappresentazioni delle profondità dell’ animo umano inserite in un flusso narrativo dai tempi e ritmi poetici e musicali di notevole spessore.

Buona lettura!

1 pensiero su “Pillole di narrativa: “La porta” di Magda Szabò.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...