citazioni, Deledda (citazioni), Grazia Deledda, Morte (citazioni)

Citazione del giorno – 6 ottobre 2021

Donna Ester lo trovò cosí, quieto, immobile sotto il
panno: fermo fermo.
Lo scosse, lo chiamò, e accorgendosi ch’era morto e
che lo avevano lasciato morire solo, si mise a piangere
forte, con un gemito rauco che la spaventò. Cercò di
calmarsi, ma non poteva; era come un’anima che
piangeva entro di lei contro sua volontà: allora andò e
chiuse il portone perché qualcuno non la sorprendesse a
disperarsi cosí sul servo morto e la gente non
s’accorgesse che l’avevano lasciato morire solo, mentre
per la famiglia era un gran giorno di festa. […]

Donna Ester lo trovò cosí, quieto, immobile sotto il
panno: fermo fermo.
Lo scosse, lo chiamò, e accorgendosi ch’era morto e
che lo avevano lasciato morire solo, si mise a piangere
forte, con un gemito rauco che la spaventò. Cercò di
calmarsi, ma non poteva; era come un’anima che
piangeva entro di lei contro sua volontà: allora andò e
chiuse il portone perché qualcuno non la sorprendesse a
disperarsi cosí sul servo morto e la gente non
s’accorgesse che l’avevano lasciato morire solo, mentre
per la famiglia era un gran giorno di festa.
In attesa che le ore passassero rimosse il cadavere,
secco e leggero come quello d’un bambino, lo lavò, lo
rivestí, parlandogli sottovoce, fra una preghiera e l’altra
per raccontargli come s’era svolta la cerimonia nuziale,
come Noemi piangeva entrando nella sua ricca nuova
dimora – piangeva tanto era felice, s’intende – come la
casa era piena di regali, come la gente buttava grano e
fiori fin dentro il cortile degli sposi, per augurar loro
buona fortuna, come tutti insomma erano contenti.
— E tu hai fatto questo… di andartene cosí, di
nascosto… senza dir nulla… come l’altra volta… Ah,
Efix, questo non lo dovevi fare… oggi, proprio oggi!…
Egli pareva ascoltasse, con gli occhi vitrei socchiusi,
tranquillo ma deciso a non rispondere da buon servo
rispettoso.
Donna Ester, ricordandosi che gli piacevano i fiori,
spiccò un geranio dal pozzo e glielo mise fra le dita sul
crocefisso: in ultimo ricoprí il cadavere con un tappeto
275di seta verde che avevano tirato fuori per le nozze. Ma il
tappeto era corto, e i piedi rimasero scoperti, rivolti
come d’uso alla porta; e pareva che il servo dormisse
un’ultima volta nella nobile casa riposandosi prima
d’intraprendere il viaggio verso l’eternità.

Grazia Deledda, Canne al vento, explicit.

1 pensiero su “Citazione del giorno – 6 ottobre 2021”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...