citazioni, Donna (citazioni), femminismo (citazioni), John Stuart Mill, liberazione della donna (citazioni), Mill (citazioni)

Incipit del giorno – 16 agosto 2021

Io   mi   propongo   in   questo   saggio,   di   spiegare   colla maggior  possibile  chiarezza,   le   ragioni   sulle  quali   si   fonda   una opinione, che io ho abbracciata fin da quanto si formavano le mie prime   convinzioni   sulle   questioni   sociali   e   politiche,   e   che   ben lungi dal fiaccarsi e modificarsi colla riflessione e la esperienza della   vita,   non   fece   che   ingagliardire   viemmeglio   con   esse.   Io credo che le relazioni sociali dei due sessi, che sottomettono l’un sesso   all’altro   in   nome   della   legge,   sono   cattive   in   sè   stesse,   e costituiscono oggidì uno dei precipui ostacoli che si oppongono al progresso dell’umanità: io credo ch’esse debbono dar luogo ad una perfetta eguaglianza senza privilegio, nè potere per l’un sesso, come senza incapacità per l’altro. Ecco ciò ch’io mi propongo di dimostrare, per quanto ardua cosa possa sembrare. Sarebbe errore il   supporre   che   la   difficoltà   ch’io   debbo   superare,   consista nell’insufficienza o nella pochezza delle ragioni sulle quali si basa la   mia   convinzione:   questa   difficoltà   non   è   che   quella   che affrontar deve colui che imprende a lottare contro un sentimento potente ed universale.

John Stuart Mill, La servitù delle donne, a cura di Anna Maria Mozzoni Lancianor, Carabba Editore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...