Bradbury (citazioni), infanzia (citazioni), Red Bradbury, solitudine (citazioni)

Citazione del giorno ~ 18 dicembre 2020

Essere solo è una novità, per un bambino di dodici anni. È così abituato ad avere intorno della gente! L’unico modo che ha per essere solo è nella mente. Ci sono sempre molte persone reali che dicono a un bambino quello che deve fare e come deve farlo, tanto che il bambino deve correre giù per una spiaggia, anche se solo mentalmente, per trovarsi nel suo mondo, con i  suoi valori in miniatura. E così ora ero veramente solo. Scesi in acqua e lasciai che salisse fredda contro il mio stomaco. Prima d’allora, con la gente, non avevo mai osato guardare, venire in quel punto e cercare nell’acqua e chiamare un certo nome. Ma ora… L’acqua è come un mago. Che ti sega a metà. È come se ti tagliassero in due, una parte di te, la parte inferiore, che si scioglie, si dissolve. Acqua fredda, e di tanto in tanto un’onda che rotola elegante, con un ghirigoro di pizzo. Chiamai il nome di lei. Una decina di volte, lo chiamai. «Tally! Tally! Oh, Tally!». Strano, ma quando si è giovani ci si aspetta veramente che qualcuno risponmda ai nostri richiami. Si e’ convinti che qualunque cosa si pensi, possa realizzarsi. E a volte, forse, non e’ neanche tanto sbagliato.

Red Bradbury, Il lago in Il grande mondo laggiù

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...